Laura Pettinaroli/Massimiliano Valente (a cura di)

Il cardinale Pietro Gasparri, segretario di Stato (1914–1930), Heidelberg 2020 (IX, 292 pp.).

URN: urn:nbn:de:bsz:16-heiup-book-589-3
DOI: doi.org/10.17885/heiup.631
ISBN 978-3-947732-84-5 (Hardcover)
ISBN 978-3-947732-85-2 (Softcover)
ISBN 978-3-947732-86-9 (PDF)

Per leggere, scaricare o acquistare il libro a stampa

Si suggerisce di citare il volume nel seguente modo:
Laura Pettinaroli/Massimiliano Valente (a cura di), Il cardinale Pietro Gasparri, segretario di Stato (1914–1930), Heidelberg: Heidelberg University Press 2020 (Online-Schriften des DHI Rom. Neue Reihe | Pubblicazioni online del DHI Roma. Nuova Serie, vol. 4), , URL: heiup.uni-heidelberg.de/catalog/book/631?lang=en.

Abstract:
Pietro Gasparri (1852–1934) fu un insigne giurista, un apprezzato docente universitario e un abile diplomatico pontificio. Diresse la Segreteria di Stato e la Curia romana dal novembre 1914 al gennaio 1930, cioè in un periodo cruciale della storia europea e del papato. Il volume – frutto dei seminari di studio sulla "Politica internazionale della Santa Sede" tenuti fra il 2013 e il 2016 e organizzati in collaborazione tra l'Università europea di Roma e l'Institut catholique de Paris – presenta i contributi di un gruppo internazionale di storici e archivisti, senior e dottorandi, incentrati su Gasparri nel suo ruolo di segretario di Stato, quale figura centrale del governo della Chiesa cattolica del Novecento.