Christina Abel, Kommunale Bündnisse im Patrimonium Petri des 13. Jahrhunderts

Bibliothek des Deutschen Historischen Instituts in Rom

139: Christina Abel, Kommunale Bündnisse im Patrimonium Petri des 13. Jahrhunderts, Berlin-Boston 2019 (X, 587 pp.), ISBN 978-3-11-064582-8.

Quando nel XIII secolo i papi iniziarono a costruire il proprio regno temporale nell'Italia centrale, si trovarono ben presto confrontati con un fenomeno specificamente comunale: le città del Patrimonium Petri coordinavano i loro rapporti politici, economici e giuridici soprattutto attraverso alleanze sigillate da contratti e chiamate societates nelle fonti. Lo studio analizza per la prima volta non solo la prassi diplomatica, ma anche l'elaborazione della struttura giuridica e scritta delle oltre cento alleanze comunali stipulate nel XIII secolo e le strategie adoperate per la loro attuazione. Dall'esempio della città di Perugia si evincono il ruolo che i contratti potevano assumere nella politica di un comune, il modo in cui le societates operavano a livello regionale e, infine, l'atteggiamento della Chiesa romana che tollerava, favoriva e utilizzava per i propri fini alcune alleanze, mentre ne proibiva e combatteva altre. Lo studio non si occupa quindi solo di un aspetto della storia dello Stato Pontificio medievale che finora ha ricevuto scarsa attenzione, ma si inserisce anche nei più recenti approcci della ricerca sul comune italiano e sull'organizzazione del potere nel Medioevo.