STORIA CONTEMPORANEA

"Europe" and the Society of Jesus: Jesuit Innovations in Higher Education and the Challenge of Sociopolitical Modernization in Spain and Italy (1975 - 2013)

Dr. Carl Antonius Lemke Duque

The topic of the research-project covers the challenging process of "Europeanization" of the Jesuit Order in Spain and Italy. The scientific focus aims at the Impulses of Innovation of the Society of Jesus in Higher Education regarding particularly the exchange of new concepts and ideas between Spanish and Italian Jesuits and their European brothers and colleagues. The object of analysis of the research-project consists in the  ...   


ETÀ MODERNA

"Itinerari di Propaganda" e "attori plurali": riflessioni per una storia dei saperi dell'universalismo romano (1580–1680)

Dr. Sabina Brevaglieri

Nel lungo, discontinuo e conflittuale percorso che portò il Papato alla fondazione della Congregazione di Propaganda Fide nel 1622, i viaggi di missionari partiti con incarichi diplomatici e/o informali dai luoghi di missione in Asia e America verso Roma e altre corti in Europa emergono come circostanze particolari e configurazioni specifiche in un'articolata parabola dell'universalismo pontificio fra Cinque e Seicento. Differenziate per  ...   


STORIA CONTEMPORANEA

L'antifascismo nell'Europa occidentale. Politica e memoria dei socialdemocratici e dei socialisti tedeschi, italiani e francesi tra la fine della Seconda Guerra Mondiale e la Guerra Fredda, 1945 - ca. 1960

Dr. Jens Späth

L'assunto di fondo della ricerca è che l’antifascismo servisse ai socialdemocratici e socialisti sia come paradigma e orizzonte interpretativo per distinguersi dai loro avversari politici, sia come progetto d'azione per un movimento sociale in una prospettiva internazionale. Il quesito generale riguarda pertanto il modo in cui le donne e gli uomini socialdemocratici e socialisti in Germania, Francia e Italia risposero alle sfide lanciate dal  ...   


MEDIOEVO

Cristiani e musulmani nella Puglia settentrionale (Capitanata) del XIII secolo

Progetto diretto da prof. Michael Matheus e prof. Lukas Clemens

A partire dagli anni Venti del XIII secolo l'imperatore svevo Federico II fece deportare diverse migliaia di musulmani dalla Sicilia nella Capitanata dove sorse con Lucera una città musulmana. Così ebbe inizio una pagina di cultura arabo-musulmana in Europa che sarebbe giunta fino al secolo successivo e che finora è stata poco considerata in confronto con la presenza musulmana nella Spagna meridionale e in Sicilia. Sotto gli Angiò vennero  ...   


STORIA CONTEMPORANEA

Il futurismo e le avanguardie nell'Europa degli anni Venti e Trenta. Italia, Francia e Germania

Dr. Monica Cioli

Il progetto di ricerca traccia le reti di contatto transnazionali tra il futurismo italiano e altre avanguardie in Italia, Francia e Germania nel periodo tra le due guerre. Esso non sarà incentrato, in prima linea, sulle prospettive storico-artistiche, o sulle influenze esercitate dalla politica sull’arte. L’indagine vede piuttosto nell’arte stessa un campo della comunicazione politica, e parte dal presupposto che le avanguardie, sì, vengano  ...   


MEDIOEVO

La storia culturale della ricchezza nell'Europa medievale

Dr. PD Petra Schulte

Sullo sfondo di diverse constellazioni etico-culturali e socioeconomiche, comunque correlate tra di esse, il progetto – finanziato dalla DFG con una borsa di studio Heisenberg – esplorerà le concezioni etiche e normative che informavano la legittimazione e rappresentazione della ricchezza nel medioevo, nonché il sapere sul quale si basavano le corrispondenti idee; inoltre sarà approfondita la questione di chi riusciva ad avvalersi di tale sapere  ...   


STORIA DELLA MUSICA

I fondi operistici delle biblioteche di alcune case nobili romane – recupero e valutazione

Dr. Roland Pfeiffer

Due delle case nobili romane custodiscono nelle loro biblioteche private fino ad oggi numerosi manoscritti di opere melodrammatiche databili al periodo tra il XVIII e il primo XIX secolo. Da una parte si tratta dell'Archivio Doria Pamphilj con 36 spartiti, 28 volumi collettanei e ulteriori fascicoli singoli, dall'altra della ben più consistente Biblioteca Massimo nel Palazzo Massimo alle Colonne con circa 150 spartiti, di cui alcuni composti da  ...   


ETÀ MODERNA

Le Congregazioni Romane e i matrimoni misti in Europa (1563-1798)

Dr. Cecilia Cristellon

Il progetto si prefigge di analizzare la politica della Chiesa di Roma verso i matrimoni tra membri di diverse confessioni in Europa. Finora i matrimoni misti sono stati studiati unicamente sulla base di fonti locali. La ricerca, invece, si basa sulla documentazione delle congregazioni romane responsabili per il rilascio delle dispense mixtae religionis (Inquisizione), che si confrontavano con le questioni relative alla legittimità della  ...   


ETÀ MODERNA

Culture diplomatiche del sapere nell'Età moderna. Studi sulle legazioni pontificie presso la Dieta imperiale 1530-1582

PD Dr. Dr. Guido Braun

La Storia delle relazioni internazionali ha subìto, negli ultimi anni, considerevoli trasformazioni metodiche e ampliamenti tematici che hanno portato alla genesi di una Storia internazionale comprendente anche le interazioni sul piano culturale, sociale ed economico, nonché alla nascita di una Nuova Storia diplomatica. Nel contesto di una storia quotidiana e culturale della diplomazia sono state messe al centro le esperienze quotidiane, le  ...   


STORIA CONTEMPORANEA

La costruzione di confini nell’Europa del XIX secolo: una storia transnazionale

Dr. Laura Di Fiore

L’emergere di stati di tipo moderno nel continente europeo del XIX secolo determinò un livello di definizione politico-amministrativa dello spazio sovrano da parte del pubblico potere senza precedenti. Tale processo di territorializzazione della sovranità trovò una delle principali manifestazioni in una delimitazione dei confini esterni degli stati molto più chiara e definita rispetto al passato. Il progetto di ricerca intende rileggere in una  ...   


STORIA DELLA MUSICA

Musica strumentale italiana nella seconda metà del secolo XVIII

Dr. Stephanie Klauk

La storiografia della musica vede nella musica strumentale italiana del tardo Settocento di norma un genere all’ombra dell’opera lirica. Soprattutto da una prospettiva estera si tende a considerarla inferiore all’opera da un lato e al “classicismo viennese“ dall’altro. Questo schema percettivo e valutativo ha influenzato profondamente la stessa ricerca musicologica fino ad oggi. Mancano però delle ricerche di vasto impianto, e con una solida  ...   


STORIA CONTEMPORANEA

Donne ebree nel movimento femminile italiano (1861-1922). Biografie, dibattiti e reti transnazionali

Dr. Ruth Nattermann

L'oggetto della ricerca saranno le variegate attività, raramente prese in considerazione fino ad oggi, di donne ebree all’interno del movimento femminile italiano tra il 1861 e il 1922. Un interesse particolare sarà in questo contesto rivolto al rapporto tra emancipazione ebraica ed emancipazione delle donne, alle biografie delle attiviste ebreo-italiane, nonché all’immagine femminile sviluppata nei loro scritti. Si ricollegheranno approcci di  ...   


MEDIOEVO

Il clima e l’uomo durante la crisi del tardo medioevo. Bologna e Siena nel passaggio dal periodo caldo medievale alla piccola era glaciale (1240-1360)

Dr. Martin Bauch

Tra il 1250 e il 1350 aumentano le fonti che parlano, riguardo all’Italia tardomedievale, di inverni freddi, estati rovinate dalla pioggia e altri eventi meteorologici estremi. Come suggeriscono alcuni risultati a cui sono giunte le scienze naturali, ciò è dovuto, probabilmente, al cambiamento climatico che portò dal periodo caldo, persistente nel pieno medioevo, alla fase iniziale della piccola era glaciale. Quali erano le conseguenze  ...   


ETÀ MODERNA, MEDIOEVO, STORIA CONTEMPORANEA

Metamorfosi delle immagini di Barbarossa in Italia (dal XII al XXI secolo)

Dr. Kai-Michael Sprenger

In Italia si percepisce l’imperatore Federico Barbarossa quale figura ambivalente, se non polarizzante. A Milano, Tortona e Asti egli viene considerato oggi, come allora, simbolo di un opprimente dominio straniero; a Como, Pavia, Lodi, e in altre città, effettive o presunte sostenitrici dell’imperatore, lo si ricorda invece come fondatore o promotore del proprio comune. A Spoleto si rievocano – a seconda del contesto – persino entrambi gli  ...   


MEDIOEVO

Ninfa: la "Pompei del medioevo"

Progetto di cooperazione tra Johannes Gutenberg-Universität Mainz, DHI Roma, Scuola di specializzazione Beni architettonici e Paesaggio presso l'Università di Roma "La Sapienza", Fondazione Roffredo Caetani, Giardini di Ninfa

Nell'Agro pontino a sud di Roma, a circa un'ora di macchina verso i monti Lepini, sorge  Ninfa, un luogo unico e suggestivo. Il delicato complesso, composto di rovine, piante e animali, è accessibile al pubblico solo per pochi giorni all’anno, e finora non è stato oggetto di indagini sistematiche nell’ottica di una storia culturale. Nel 2000 Ninfa è stata dichiarata Monumento naturale della Regione Lazio.
Due sono gli aspetti che fanno  ...   


ETÀ MODERNA

Onofrio Panvinio (1530-68) e la sua storia della chiesa. Uno studioso romano tra impero e chiesa, umanesimo e controriforma

Dr. Stefan Bauer

Per quanto possa sembrare sorprendente: il confronto della chiesa con la propria storia e con il suo passaggio verso la modernità nell'età moderna è un tema poco indagato fino ad oggi. Pare che ciò sia dovuto, oggi come allora, al fatto che si preferiscono evidentemente i media visivi quali la pittura e l'architettura. Il progetto approfondirà l'argomento concentrandosi su uno studioso del secolo XVI di particolare fascino, Onofrio Panvinio  ...   


STORIA CONTEMPORANEA

Razza e spazio transnazionali. La cooperazione tra il nazionalsocialismo e il fascismo italiano tra il 1933 e il 1943 sul piano della politica demografica

Dr. Patrick Bernhard

Molto poco sappiamo finora sulla cooperazione tra il Terzo Reich e l'Italia di Mussolini nel campo della politica demografica. Ciò sorprende tanto più quanto "razza" e "spazio" erano le due determinanti principali della politica nazionalsocialista e fascista. Pertanto il progetto mira a individuare gli obiettivi, l'ampiezza e i risultati di tale cooperazione, considerando in questo contesto sia la  ...   


MEDIOEVO

Roma docta. Studiare a Roma nel Rinascimento

Prof. Dr. Michael Matheus (Mainz), Rainer C. Schwinges (Bern) in cooperazione con Dr. Andreas Rehberg (Roma), Prof. Dr. Anna Esposito (Roma) e Prof. Dr. Carla Frova (Roma)

Anche se con lo Studium Urbis (oggi l'università La Sapienza) e l'università della Curia fin dall'inizio del XIV secolo esistevano a Roma due atenei (almeno quando il papa e la curia erano presenti), la città e le sue università sono state trascurate a lungo dalla storia comparata della formazione e delle università in Europa. Da alcuni anni però la situazione è cambiata e ci si impegna maggiormente nel rivalutare questi atenei e – nel complesso  ...   


ETÀ MODERNA

The Birth of Diplomacy through Factions at Power: the Catholic-Spanish Party in the Imperial Court (1556–1659)

Dr. Rubén González Cuerva

The project aims to explain pre-modern diplomacy through the personal action of power elites. The researcher is concerned with a simple verification: if there is currently a widespread consensus that early modern political designs were made in the court and by courtiers, the courtier organization and acting may be scrutinized for understanding diplomatic decisions. In this respect, the proposal is as clear as it is ambitious: it endeavours to  ...   


MEDIOEVO

Culture epigrafiche urbane. Studi sulla prassi epigrafica nelle città italiane del XII e XIII secolo

Dr. Marc von der Höh

Si è conservato un gran numero di iscrizioni e gruppi di iscrizioni, straordinari in alcuni casi, che provengono dai Comuni dell'Italia settentrionale e centrale del pieno medioevo. Finora tali documenti sono stati percepiti quasi esclusivamente nel contesto della rispettiva storia urbana. Mancano pertanto approcci sistematici che cercano di enucleare, sulla base di singoli reperti, alcuni aspetti generali della prassi epigrafica comunale. Il  ...   


MEDIOEVO

Studi comparati sulle forme e formule dei contratti agrari nell’Italia altomedievale

Dr. Yoshiya Nishimura

Per i medievisti i documenti privati stipulati tra singoli individui o tra enti ecclesiastici e laici costituiscono un genere di fonti essenziale sulla cui base si possono comprendere le realtà sociali di allora. Ne fanno parte anche i contratti agrari che sono fondamentali per approfondire le conoscenze sui rapporti socio-economici tra feudatari e contadini nello spazio rurale. Negli ultimi tempi è cresciuto l'interesse scientifico ai rapporti  ...